Serena Brancale & Israel Varela “Soulenco”

Attenti a quei due: Serena Brancale e Israel Varela, un incontro fra Mediterraneo, Messico e sonorità jazz che abbatte la barriera dei generi

Dates: 23 – 24.6  2017
FIRST TIME IN ASCONA
CRITICS CHOICE AWARD SANREMO 2015
 

Serena Brancale

Talento e personalità da vendere, la giovanissima cantante, musicista, compositrice (ma anche attrice) Serena Brancale si fa conoscere dal grande pubblico nel 2015, anno in cui con la collaborazione di Michele Torpedine (storico manager di Bocelli, Zucchero, Il Volo) sigilla il suo primo lavoro discografico dal titolo “Galleggiare” e partecipa al Festival di Sanremo, dove ottiene il secondo posto nella gara dei giovani e il premio della critica. Nelle corde vocali di Serena Brancale  (che fra l’altro ha già anche collaborato con Mario Biondi) non c’è solo una straordinaria vocazione verso il jazz, ma anche una forte inclinazione verso altri confini sonori che la cantante riesce a manipolare con grande disinvoltura in inedite composizioni decisamente ispirate. La sua duttilità vocale dal timbro black, ma anche la sua continua voglia di ricerca indirizzata verso una più ampia visione della musica, riescono ad abbattere le barriere dei generi musicali.

A JazzAscona ‘17 Serena Brancale ci presenta Soulenco, un progetto che nasce dall’incontro con il batterista e percussionista messicano Israel Varela. La musica proposta è una miscela di colori mediterranei, black , messicani e tradizione flamenca. Valore aggiunto del duo è Alessandro Gwis, pianista poliedrico che ha collaborato con artisti quali Javier Girotto, Paolo Fresu,  Paul McCandless, Enrico Rava e molti altri.

From: Italy
Style: Jazz

 

Serena Brancale, vocals, keyboards, multipad, loop
Angelo Trabucco/Alessandro Gwis,  piano
Israel Varela, drums, vocals