Riverside Records: la riscoperta dei “race records” degli anni ’20 con grafica degli anni ’50

Paul Bacon e il graphic design delle copertine jazz in mostra a Casa Serodine

I Dicasteri cultura e turismo del Municipio di Ascona e il Museo Comunale d’Arte Moderna presentano durante i giorni del JazzAscona Festival un’interessante mostra dedicata alle copertine di dischi in vinile, principalmente quelle pubblicate dalla Riverside Records.

Attiva fra il 1954 e il 1964, la casa discografica statunitense Riverside Records aveva acquisito i diritti per riproduzione di vecchie registrazioni della Paramount, e in particolare dei race records degli anni Venti, le incisioni storiche che hanno reso popolare la musica afroamericana. 30 anni dopo, questo patrimonio musicale, scomparso durante la Grande Depressione e quasi completamente dimenticato, viene riproposto dalla Riverside avvalendosi di un nuovo supporto tecnologico (dai dischi a 78 giri shellac con una canzone per lato si passa infatti ai dischi in vinile a 33 giri sui quali diventa finalmente possibile incidere più tracce su ogni facciata) e confezionando il prodotto con un nuovo e accattivante “imballaggio”, affidato in particolare a meravigliose copertine del suo direttore artistico Paul Bacon (famoso anche aver concepito nello stesso periodo le copertine di alcune delle maggiori opere letterarie americane).

L’esposizione presenta circa 200 copertine della celebre casa discografica statunitense provenienti dall’importante collezione privata di Stefano Wagner, libero professionista luganese, ed illustra in maniera esemplare le qualità artistiche e grafiche della produzione Riverside in un momento in cui il disco è già diventato un prodotto di larghissimo consumo popolare e in cui anche l’”imballaggio” diventa un ulteriore fattore determinante per il suo successo commerciale.

DOVE E QUANDO


Casa Serodine, Ascona
Da sabato 23 giugno a domenica 1.luglio 2018

Orari durante il festival Jazz di Ascona:
Lu-Gio 17:00 -22:00
Ve-Sa-Do:
10.00 – 12.00 & 17.00 – 22.00
Do 1.7
10.00 – 12.00

Eventi speciali:
Sa 23 giugno, ore 11:00: Inaugurazione ufficiale
Ma 26 giugno, ore 18:00: Introduzione alla mostra con Stefano Wagner e Alessandro Zanoli

La mostra prsoegue poi in luglio, da GIO a DO (15:00-18:00)